Pensiero in noi

Il sole era sempre troppo lontano, abbastanza da essere intuito, ma non da esser visto.L’Enfola era una piramide naturale che emergeva dal mare come l’isola di un lago, le acque piatte in certi giorni come questo. Non si è connessi se non si è veloci. Rapidi al limite dell’istantaneo, quasi attaccati, prossimi nell’essere a tuttoContinua a leggere “Pensiero in noi”

Etruschi e iperborei

vivere in ScandinaviaETRUSCHI E IPERBOREI La mia esperienza scandinava – nordica, dicono loro, “nordysk” – cominció con un trasferimento a Copenaghen nel 2005 dove rimasi a vivere ingegnandomi per otto mesi.Notai subito che la mia casa, a pianterreno in Elmegade 23, aveva delle finestre enormi senza né tende né persiane. Semplicemente non c’era nulla daContinua a leggere “Etruschi e iperborei”

1799 – assedio di Portoferraio

Estratto daVincenzo Mellini Ponçe de Leon, Delle memorie storiche dell’isola d’Elba, Volume V, 1799 I francesi all’Elba CAP. IXPagine da 209 a 222 Pag. 209 CAPITOLO IX – – Gli elbani e napoletani assediano Portoferraio. Trattative di resa abortite. §1 Prima di raccontare gli avvenimenti che stanno per svolgersi sotto Portoferraio, è utile avere un’ideaContinua a leggere “1799 – assedio di Portoferraio”

Teoria della Gravità Relativa

Che cos’è pesante? Pesante è tutto ció che hai passato la vita ad evitare “saggiamente” illudendoti cosí di poterti affrancare dal suo peso. Un pensiero pesante. Di fronte a un ragionamento pesante accusiamo tutta la sua gravità per il nostro spirito, gli voltiamo le spalle e scappiamo dalla sua influenza. Un giorno dovremo prendere attoContinua a leggere “Teoria della Gravità Relativa”

SAL SIL SUL, ciò che è proprio distribuito, diffuso

Ciò che, pur essendo proprio, si trova distribuito. Nel suo essere distribuito, pur trovandosi altrove, resta proprio. La distribuzione viene resa dalla “s”. Abbinandola alla “u/v/o” ci si richiama al nucleo astrale, energia del fuoco che dà forma al terreno, come è “SU”, il proprio (umano/terreno) redistribuito nella terra della quale era fatto, come inContinua a leggere “SAL SIL SUL, ciò che è proprio distribuito, diffuso”

PROCCHIOETIMOLOGIA(per l’ennesima volta 😁)Tutto puó essere, dato che il nome di Procchio non si trova prima del 1500dC.Le ipotesi di una derivazione dal latino PROCULUS o PROCIDUUS sono molto buone, abbastanza convincenti.Per quanto mi riguarda, mi richiamo a vari fattori storici ed archeologici di toponimi poco distanti, come Spartaia e Prunini (prob. dall’etrusco), Enfola e Porto Argo (dal greco), e data l’importanza di Procchio in epoche storiche e protostoriche, non ho dubbi a ritenere che la località debba aver avuto un nome per i naviganti di allora. Forse più di un nome, considerando che sardi, liguri, greci, etruschi e fenici dovevano certamente conoscerla sulle loro rotte.Sulla scia di Porto Argo (λιμήν αργοο) avverto oltre a quelle latine la possibilità di una radice greca nel termine “Procchio”.Il verbo al presente indicativo è PRÓCHIME (πρόκειμαι, prókeimai), che significa “disporsi prima”, “stare davanti”, “allungarsi di fronte”, come è il caso della Punta della Guardiola a Procchio, che si trova in questa accezione in Polibio, Storie, libro 1, cap. 48, §3.οἱ προκείμενοι τῶν στοῶν πύργοιPolibio (I, 48, 2)Dove PROCHÍMENI (προκείμενοι) è detto di un capo, o isola, ecc., che sta in bella vista. Interessante, seppur senza valore scientifico, notare che al modo ottativo la seconda persona singolare è PROCHÍO (προκοῖο, prokoîo), col significato di “stacci davanti”, “fai in modo di trovartici di fronte”, “che tu ci vada”, che fantasiosamente potrebbe orientare a pensare a un’indicazione per i naviganti sulla mappa. Non ho fatto una pubblicazione di questa mia ipotesi, né mi va di pubblicare un testo e poi andare ad editare wikipedia ed autocitarmi come fonte.Senza copyright, la butto in pasto ai socialnauti, come un’offerta (che magari gradisce qcn di voi che leggete), senza essere possessivo con le idee, che – ricordiamolo – esistono già da prima che nascessimo noi…Perció si autoappartengono.#procchio #toponomastica